Salire in barca correttamente

Come salire correttamente sulla barca è una competenza fondamentale per iniziare il nostro viaggio. Bisogna conoscere le nozioni base che potremmo utilizzare indifferentemente se l’ormeggio è di poppa, di prua o di murata.

La prima cosa da fare è togliersi le scarpe, così aumenteremo l’aderenza con la superficie, l’equilibrio e non sporcheremo o danneggeremo lo scafo.
Fare attenzione a non salire di slancio catapultando tutto il peso sulla barca, altrimenti se ne provoca l’allontanamento, ma spostare lentamente il peso dal piede a terra al piede sulla barca. Possiamo aumentare la nostra stabilità ancorandoci saldamente ad un tientibene sulla barca cioè al pulpito, al rollbar, alle cime di passerella o a qualsiasi punto che riteniamo saldo. Non spingere o tirare con le mani la barca a sé mentre stiamo salendo, può crea squilibrio al corpo. Se è possibile farsi aiutare da un altra persona se abbiamo bisogno di avvicinare la barca.
Non appena saliti sulla barca, soprattutto se questa non è di grandi dimensioni, restare fermi qualche istante così la barca avrà il tempo di assorbire lo squilibrio del nuovo peso, e si stabilizzerà.

Tra le varie difficoltà che possiamo trovare nel salire in barca, due sono più comuni:
• una differenza di altezza tra la banchina e lo scafo  
• il mare agitato.

La prima difficoltà si può risolvere facilmente, basta sedersi sulla parte più alta (banchina o barca) e ruotare insieme le gambe nella direzione dove si vuole andare; così facendo si riducono i rischi di un salto e la perdita di equilibrio.
Nella seconda difficoltà, ovvero quando la barca è mossa dal mare, che il movimento sia più o meno accentuato, vanno presi alcuni piccoli accorgimenti:
  rendersi conto dell’oscillazione della barca e calcolare il punto più alto ed il più  basso dell’oscillazione
decidere prima di muoversi il punto di appoggio delle mani e dei piedi sulla barca
spostare il peso in avanti ed appoggiare il piede nel momento in cui si riduce al minimo la distanza tra voi e lo scafo, aggrappandosi velocemente con le mani al punto precedentemente scelto.
Quando si eseguono questi, ed in genere tutti i movimenti in barca, bisogna farlo in modo sicuro e deciso. Un’indecisione infatti può comportare squilibrio al corpo e di conseguenza un bagno fuori programma prima ancora di riuscire a salire in barca.

Lascia un commento