BLOG DI APPROFONDIMENTO

divisore
tohatsu-mfs-115-run

Tohatsu MFS 115: MOLTA PIU’ SPINTA

Tohatsu è riuscita a generare considerevolmente più coppia nel piede riespetto alla sua categoria

Nel mercato dei fuoribordo, è difficile far risaltare il proprio prodotto rispetto alla concorrenza. Ovviamente, nei grandi test di benchmark BOOTE, abbiamo ancora modi che evidenziano punti di forza e di debolezza in termini di consumo di carburante, rumore e accelerazione.
Ma i fuoribordo con la stessa potenza sono molto simili, ovviamente.
Nessuno è notevolmente più forte degli altri e nessuno è particolarmente più debole.
Cosa cambia allora nel nuovo Tohatsu MFS 115 ?

Continua la lettura

dotazioni-sicurezza

Dotazioni di sicurezza per la navigazione in mare

Ci si prepara ad una nuova stagiona del diporto. Importantissima come sempre è la sicurezza. Di seguito è illustrata la tabella con le dotazioni minime da tenere a bordo delle imbarcazioni e natanti da diporto in relazione alla distanza dalla costa o dalla riva, così da poter essere sempre a norma e nella massima sicurezza durante la navigazione.

Continua la lettura

come eliminare la ruggine dall'acciaio

Come eliminare la ruggine dall’acciaio in barca?

Forse è capitato anche a voi di trovare ruggine su parti di acciaio della barca e chiedersi: “Come eliminare la ruggine dall’acciaio in barca?”. La presenza della ruggine sull’acciaio può dipendere da diversi fattori: acciaio non di qualità, elementi ferrosi sopra o vicino l’acciaio, una patina di sporco che con il tempo accumula materiali che si ossidano.

In questo breve articolo vogliamo mostrarvi come è possibile ripristinare l’acciaio e farlo tornare al suo splendore originale (o quasi) con pochi semplici passaggi.

Continua la lettura

telefono-satellitare-in-orbita

Perchè avere a bordo un telefono satellitare?

In barca un telefono satellitare è più utile di uno smartphone e del VHF

In mare si capisce la grande utilità di un terminale satellitare portatile nel momento in cui si dovesse incorrere in guai seri. Un Vhf fisso, infatti, dipende dalle batterie della barca e quando queste vengono a mancare (in caso di affondamento o corto circuito elettrico) si resta muti, senza la possibilità di comunicare con il mondo esterno. La presenza di un Vhf palmare può essere un valido supporto morale, ma dal punto di vista pratico serve a poco visto che la sua portata è molto limitata e difficilmente supera le poche miglia.

Continua la lettura