Nautica - Blog di approfondimento

Noleggio barche, moto d’acqua e supporto ai sub: le novità del decreto

Noleggio barche, moto d’acqua

Con il nuovo decreto da poco pubblicato in Gazzetta Ufficiale arrivano nuove formalità e obblighi sia per i natanti da diporto e le moto d’acqua in locazione, che per i natanti utilizzati a supporto delle immersioni subacquee.

Il decreto, che si integra con gli altri provvedimenti attuativi della riforma del Codice della Nautica da diporto, va a formare un unica normativa nazionale dedicata all’uso commerciale

dei natanti e semplifica le procedure amministrative con l’Autorità marittima o della navigazione interna. Infatti ora è richiesta una semplice comunicazione, non più annuale.

Noleggio barche, moto d’acqua

La locazione di natanti e moto d’acqua

Con le nuove regole viene uniformato il titolo richiesto per la conduzione professionale delle unità adibite a noleggio e quelle in appoggio alle immersioni subacquee, per le quali è necessaria la maggiore età e la patente nautica (categoria A). Chi invece non è in possesso di patente nautica e intende nolegiare un natante, dovrà essere dotato di istruzioni essenziali per la navigazione che indicheranno, anche con immagini, le principali manovre per governare la barca, l’entrata e l’uscita dai porti, i limiti di velocità, le precedenze, ecc… I contratti di locazione dovranno essere redatti per iscritto e conservati a bordo. I piccoli natanti a remi, derive a vela e moto d’acqua, potrano essere locati da un’ora dopo l’alba a un’ora prima del tramonto ed esclusivamente con condizioni meteomarine favorevoli.

Gli operatori commerciali, che intendono locare natanti, avranno l’obbligo di consegnare il natante in perfetta efficienza, con i mezzi di salvataggio e delle dotazioni di sicurezza previsti, oltre. Dovranno inoltre istruire il locatario sulle modalità di funzionamento del motore, il corretto uso delle dotazioni di sicurezza di bordo e del sistema di ancoraggio. Il cliente invece non potrà cedere il natante in sublocazione, ne impiegarlo per lo sci nautico e dovrà utilizzare l’unità noleggiata con la massima diligenza assumendo comportamenti che non arrechino danni e offese a terzi (ovvero a beni pubblici ed ambientali), né a provocare emissioni o rumori molesti.

Per quanto riguarda il mondo dei sub, gli operatori della subacquea e le associazioni di categoria, queste sono obbligati a tenere un registro vidimato sul quale riportare l’identificativo del natante impiegato in appoggio alle immersioni, l’indicazione del conduttore, dell’istruttore e del soggetto abilitato al primo soccorso subacqueo, oltre al piano di immersione e al numero dei partecipanti.

Newsletter promok
Facebook HOME Noleggio barche, moto d’acqua Noleggio barche, moto d’acqua Noleggio barche, moto d’acqua Noleggio barche, moto d’acqua Noleggio barche, moto d’acqua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.